Il mattino ha l’Oro in bocca…

4 luglio 2015 at 11:28

…ovvero perché mi alzo ogni giorno all’alba.

AlbaNegli ultimi anni si sente parlare sempre più spesso dell’abitudine di molte persone famose e di successo di alzarsi molto presto il mattino. Questa nuova moda, alimentata anche da libri come “The Miracle Morning” di Hal Elrod, in realtà non inventa nulla di nuovo ma riscopre semplicemente usanze molto antiche che nella modernità sono state dimenticate.

In tutte le culture del passato, le europee come le orientali o quelle native americane, l’alba era considerata un momento sacro, il quale andava celebrato con preghiere, canti e rituali.

Iniziare la giornata al sorgere del sole permette di allinearsi ai cicli ed ai ritmi naturali, traendone preziosi benefici psico-fisici, ed inoltre consente di dedicare del tempo a coltivare sane e costruttive abitudini che alleneranno la nostra volontà e ci aiuteranno nel corso delle pesanti e frenetiche giornate alle quali siamo tristemente abituati.

Da anni ormai attuo la routine mattutina descritta di seguito, e la mia salute, il mio lavoro, i miei rapporti famigliari, le mie pratiche, la mia arte ne hanno tratto enormi benefici. Consiglio ad ognuno di provare alcuni se non tutti questi esercizi, magari anche solo per un periodo: in molti rimarranno sicuramente stupiti dai benefici che tutto questo può portare.

Meditazione

I benefici di questa millenaria pratica sono universalmente riconosciuti e trovano ogni giorno nuove conferme anche in campo scentifico. Non è necessario rimanere ore in posizioni complesse: è sufficiente dedicare una decina di minuti a sgombrare la propria mente, sedendosi a gambe incrociate, con gli occhi chiusi e concentrandosi sul proprio respiro.

Surya Namaskara

C’è chi corre, chi nuota… io preferisco dedicare qualche minuto al famosissimo esercizio Yoga del Saluto al Sole: si sposa in modo armonioso con la meditazione e produce un magnifico effetto tonificante ed energizzante, rendendolo un esercizio perfetto per iniziare bene la giornata.

Preghiera

Dopo gli esercizi esco all’aperto per ammirare il Sole che sorge, ringraziano gli Dei per la benedizione di un nuovo giorno e per lo stupefacente miracolo della Natura. Questo punto non è esclusivo per i praticanti della Vecchia Religione: ognuno secondo il proprio credo può ringraziare gli Dei in cui crede, ed anche chi è ateo ha motivo di ringraziare per tutta la bellezza della natura che ci circonda. Io sono solito leggere anche qualche breve testo filosofico od esoterico tra quelli che ho raccolto in una sorta di “breviario filosofico”, che contiene pensieri, aforismi, poesie, preghiere e opere di svariati pensatori, filosofi ed esoteristi sia moderni che del passato.

Tenere un diario

Dedicare qualche minuto a scrivere alcuni pensieri in un diario aiuta a concentrarsi e a fare della sana e costruttiva introspezione al fine di cogliere quel che davvero conta per migliorare la propria vita.

Concentrarsi sugli obiettivi

Gli obiettivi possono essere dei traguardi che ci prefissiamo nella vita, ma anche degli aspetti di noi che vogliamo migliorare al fine di divenire la persona che vogliamo essere. Un giorno un uomo mi disse che “i propri obiettivi dovrebbero essere molto lontani, ma mai completamente al di la dell’orizzonte”: una frase della quale far tesoro…
Non basta però pensare ai propri obiettivi: è necessario visualizzarli, cercando di immaginarsi mentre si conseguono e cercando soprattutto di provare le sensazioni che si proverebbero nell’averli raggiunti. E’ stupefacente il potere che il pensiero positivo ha sulla nostra vita.

Una volta che queste pratiche sono diventate parte integrante della nostra routine quotidiana non sarà più uno sforzo ne un impegno, ma in grande piacere alzarsi al mattino pronti, carichi e concentrati sui nostri obiettivi e su chi vogliamo diventare.